Loading...

(Just one moment)

Resistenze individuali

lametta e sangue

Apprendiamo dai giornali che Venerdì 3 Giugno un detenuto di 32 anni, stanco probabilmente dei continui sopprusi che si subiscono nelle italiche prigioni dopo essersi fatto dei tagli sul corpo in segno di protesta ha “aggredito” (la dinamica dell’incidente non è nota, quindi non è dato sapere chi ha aggredito davvero chi)  una guardia della penitenziaria con l’aiuto di una lametta. Purtroppo il detenuto è stato fermato da altre guardie e il collega “ferito” è stato medicato al braccio (dove pare si sia tagliato). Il Sappe, come sempre, piange miseria sulla questione dell’organico ridotto all’osso e alle condizioni sgradevoli che le guardie(sick!?) devono vivere ogni giorno….

Creative Commons License
Except where otherwise noted, the content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.